Wednesday, April 25, 2007

Breaking News: Angela pulls out, Myrto gets the best of reviews!



Today at 9.00 a.m. while heading to work i received @ my mobile, straight from la Citta Eterna, the notification on Angela´s You-know-who pull-out from the Rome Opera Traviata! OperaChic has already published a new post about it. Great news! It seems that she is actually at the verge of a nervous breakdown (i know i am mean but she is meaner...). The SMS also read "Check Messaggero". Nothing more. So, back home now i actually found the online version of Il Messaggero di Roma and searched for anything related to La Traviata! Here 's what i found:

Martedì 24 Aprile 2007

di RITA SALA
ERA NELL’ARIA e s’è puntualmente verificato: Violetta è lei, Myrtò Papatanasiu, greca di Larissa, il giovane soprano che l’altra sera al teatro dell’Opera ha scatenato i sentimenti di pubblico e orchestra. Li ha liberati e portati fino all’entusiasmo con una prestazione maiuscola nel ruolo principale della "Traviata" di Verdi, in scena al Costanzi.
Gli spettatori hanno applaudito ogni aria importante della popolare partitura, apprezzando anche il tenore (in questo caso Vittorio Grigolo) e un mito della lirica quale Renato Bruson nella parte di papà Germont. Ma per la Violetta ellenica i consensi si sono spinti oltre: a recita conclusa, nel tripudio generale che non riusciva ad esaurirsi,
i professori d’orchestra si sono alzati dai loro posti battendo le mani, e la gente, invece di lasciare la sala, si è affollata contro la balaustra con «insolito vigore» (per citare il libretto di Traviata ). Anche il direttore d’orchestra Gianluigi Gelmetti, e il regista Franco Zeffirelli, amano la voce, la capacità interpretativa e l’estrema sensibilità scenica di Myrtò. E davvero, al vederla in palcoscenico prima nei panni brillantissimi della cocotte, poi in quelli della donna innamorata, infine dentro la tunica bianca del tragico epilogo, ci si accorge di quanto còntino, nella lirica, certe qualità. Danno a una bella voce ali, respiro, un carisma particolare. Chi ha visto Maria Callas in scena ci racconta di come, lei che oggi chiamiamo la Divina, avesse impiantato la propria vocalità su doti d’attrice capaci non solo di “muovere”, bensì di “commuovere” gli animi e i cuori. Myrtò, in questa Violetta, è riuscita nella stessa impresa. E sabato sera concede il bis.

I don't know what you may think, but what I think is that
THIS IS A HELL OF A RAVING REVIEW!!!!!!

So, what is actually going on here is that Myrto gets reviewed twice, and there 's no word about Angela....Strange, huh???

I 'll be back with more ASAP!

1 comment:

Opera Chic said...

about to link you, monsieur parsifal! Great coverage. We'll get to the bottom of this. Of course, seeing that today is a huge national holiday, and most of OC's contacts are off cavorting in the mountains or on break, it's been a b**ch of a process to get hold of anyone for the real story...